Trapianto tendine padre-figlio

Trapianto di tendine da padre a figlio: il primo in Italia.

Equipe guidata dal Dottor Simone Perelli, esperto in chirurgia del ginocchio

Un’operazione delicatissima, riuscita senza alcuna complicazione, è stata realizzata nelle scorse settimane all’ospedale Agnelli di Pinerolo (Torino). Ha eseguito l’intervento, un trapianto di tendine da padre a figlio, primo in Italia nel suo genere, il chirurgo piacentino Simone Perelli. Il Dottor Perelli è in forza da sette anni all’Icatme di Barcellona, prestigioso istituto catalano di traumatologia e medicina dello sport.

Questa volta, a finire sotto i ferri non c’erano le stelle del Barcellona o del tennis mondiale che Perelli è abituato a vedere, ma è stato un ragazzino piacentino di 13 anni, reduce da un grave infortunio rimediato in una partita di calcio.

L’eccezionalità dell’intervento non risiede solo nella complessità dell’operazione, che ha richiesto due sale operatorie con relative équipe mediche a lavorare in contemporanea, ma nel superamento di alcune barriere etiche. Infatti, Perelli e il collega dell’ospedale di Pinerolo, Marco Formagnana, hanno dovuto ottenere le autorizzazioni da parte del Centro Regionale Trapianti e stendere un lungo protocollo per poter autorizzare il padre 45enne del ragazzino alla donazione dei legamenti. Il caso è destinato a far scuola nel nostro Paese. Italia che si allinea così a Stati Uniti, Spagna e Australia, dove simili operazioni (con due pazienti viventi) sono una prassi consolidata.

Qui trovi l’articolo completo

DoctorPerelli-trapianto-articolo
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Reddit

Altri articoli